news


Rottura del Legamento Crociato Anteriore, serve operarsi subito?

Caro paziente, hai deciso di sottoporti all’intervento di ricostruzione del legamento crociato anteriore? 

Prima di farlo, Equipe ti propone un periodo di riabilitazione pre-operatoria.

Non ce lo siamo inventati noi, tranquillo, lo conferma l’evidenza scientifica: un periodo di riabilitazione, prima dell’intervento di ricostruzione del legamento crociato anteriore, è sicuro e consente di ottenere dei risultati migliori nella fase post-operatoria, rispetto a chi non lo fa1.

Infatti, è stato dimostrato come un miglioramento della funzionalità del ginocchio (intesa come riduzione del dolore e capacità di compiere attività quotidiane) e della qualità della vita, ottenute prima dell’operazione e misurate attraverso questionari specifici, vengono mantenute anche a distanza di 2 anni dall'intervento, rispetto a chi non effettua un periodo di riabilitazione pre-operatoria2. Non solo, lo stesso studio sostiene che, sempre a 2 anni dall’operazione, si otterrebbero anche tassi più alti di ritorno allo sport.

Un altro fattore importante da considerare è la forza del muscolo quadricipite: un deficit di forza del quadricipite nella fase pre-operatoria, infatti, ha conseguenze negative nel lungo termine post operazione. In particolare una differenza di forza del 20% rispetto al quadricipite della gamba sana prima dell’operazione, può comportare un persistente deficit anche a 2 anni dall’intervento3.

Di conseguenza, un programma fisioterapico basato sul recupero, non solo della forza muscolare (e in particolar modo del quadricipite), ma anche:

  • dei movimenti del ginocchio (la flessione e soprattutto l’estensione)
  • dell’equilibrio
  • del cammino 
  • della stabilità del ginocchio (non solo durante attività di vita quotidiana, ma anche lavorativo/sport-specifiche - vedi ad esempio il salto in uno sportivo)

contribuisce a massimizzare i risultati una volta avvenuta la ricostruzione del legamento in questione ed a mantenerli anche a distanza di anni dall’intervento stesso, sempre rispetto a chi non svolge un periodo pre-operatorio di riabilitazione. 

 

E quanto dovrebbe durare questo periodo di fisioterapia pre-operatoria? 

L’evidenza scientifica afferma che un periodo che va dalle 3 alle 14 settimane è sufficiente per ottenere un miglioramento di forza e funzionalità del ginocchio tali da mantenersi addirittura fino a 6-12 mesi dall’intervento stesso1.

 

Noi di Equipe, quindi, sosteniamo che la riabilitazione preoperatoria non sia affatto una perdita di tempo e che, anzi, una buona funzionalità del ginocchio prima corrisponda ad un’ottima funzionalità dopo l’operazione…. e tu?

 

  1. Alshewaier et all, The effectiveness of preoperative exercise physiotherapy rehabilitation on the outcomes of treatment following anterior cruciate ligament injury: A systematic review, Clinical Rehabilitation, 2016.
  2. Failla et all, Does Extended Preoperative Rehabilitation Influence Outcomes 2 Years After ACL Reconstruction? A Comparative Effectiveness Study Between the MOON and Delaware-Oslo ACL Cohorts, AM J Sport Med., 2016.
  3. Eitzen et all, Preoperative quadriceps strength is a significant predictor of knee function two years after anterior cruciate ligament reconstruction, Br J Sports Med, 2009.

Torna Indietro