news


Distorsione di caviglia: siamo sicuri che si risolva da sola?

Quante volte è successo di sentir dire “ho avuto una distorsione, mi si era gonfiata la caviglia, ma ora sto meglio, mi è passato tutto”; oppure “ho messo male il piede, è stata una storta banale, ma si passerà da sola, basta un po’ di pomata”.

Non esiste ragionamento più sbagliato! Vediamo insieme perchè.

Cosa può comportare una distorsione di caviglia?

  • si riduce la forza dei muscoli della gamba e del piede, 
  • si riduce la mobilità a livello del complesso caviglia-piede,
  • si altera l’equilibrio, inteso sia come senso di posizione sia come senso di movimento,
  • si modifica il modo in cui camminiamo.

Una distorsione di caviglia, quindi, è molto più complicata di ciò che sembra, non si tratta di semplice gonfiore che piano piano si riassorbe, e, se non correttamente trattata, può portare ad un’instabilità cronica, caratterizzata da sensazione di cedimento della caviglia ed episodi ricorrenti di distorsione.

Infatti, un fattore di rischio per una distorsione di caviglia, è una distorsione precedente non accuratamente trattata!

Perché è importante consultare un fisioterapista?

Risulta fondamentale una valutazione fisioterapica per comprendere quali sono state le sue conseguenze e, quindi, impostare un corretto programma fisioterapico volte al ripristino delle normali funzioni a livello della caviglia per tornare a svolgere le attività della vita quotidiana, comprese l’attività lavorativa e quella sportiva, senza il rischio di sviluppare recidive. 

Va ricordato, inoltre, che in seguito a casi gravi di distorsione, si possono verificare lesioni dei legamenti e/o fratture di caviglia. Il fisioterapista saprà, quindi, anche riconoscere quando la tua distorsione necessita di essere valutata da un medico specialista e seguirti poi successivamente nel recupero con rispetto dei tempi necessari ad una corretta guarigione dei tessuti.

 

 

Torna Indietro