news


UNA GRANDE NOVITA’ . LA PSICOMOTRICITA’ FUNZIONALE ®

Sbarca in Equipe il servizio di Psicomotricità Funzionale® in palestra e  Psicomotricità Funzionale® in acqua. 

Ma di cosa si tratta?

La Psicomotricità Funzionale® è un'attività che aiuta il soggetto a sviluppare e a potenziare le sue capacità attraverso esperienze che coinvolgono il corpo. Nel caso dei bambini vengono proposte sotto forma di gioco, per rendere tutto più coinvolgente.

Quindi si parla di corpo, movimento, gioco, motivazione e attenzione e aiuto.

La Psicomotricità Funzionale® è una metodologia globale e pluridisciplinare che si attua nell’ambito educativo. Guarda la persona nella sua interezza e  nella sua totalità, mettendo l’accento  sui punti di forza,valorizzando quindi le potenzialità del soggetto. Questo modo di agire è il tramite per dare un supporto a soggetti che hanno bisogno di potenziare, sviluppare o conoscere capacità inespresse.

Per Pluridisciplinare si intende che vengono coinvolte più sfere del soggetto: motoria, cognitiva, linguistica, affettiva, relazionale, comunicativa. 

 

Chi è lo Psicomotricista funzionale?

 E’ colui che accoglie ed accompagna il soggetto in un percorso a lui dedicato.

La formazione di questo professionista dura 2 anni.  Il percorso  per diventare Psicomotricista Funzionale  è ricco di contenuti scientifici: anatomia, fisiologia, psicologia, pedagogia, kinesiologia. In oltre c’è una formazione tecnica che include metodologie di lavoro specifiche come : tecniche di rilassamento, attività in acqua, attività corporee con la musica ecc, oltre  ad una parte di formazione personale che da la possibilità di approfondire la conoscenza di se stessi .

La parte fondamentale  della formazione è la parte esperienziale dove il professionista acquisisce le conoscenze pratiche, le giuste modalità per la  costruzione di supporti, gli spunti per creare attività sempre nuove, seguendo sempre dei principi scientifici.

 

Cosa fa lo Psicomotricista Funzionale?

I primi incontri sono fondamentali per fare un’analisi funzionale: un osservazione del soggetto per conoscere le eventuali limitazioni e difficoltà, le peculiarità, le modalità comunicative e la disponibilità. Questi primi incontri sono fondamentali per conoscere ma anche  farsi conoscere ed instaurare un rapporto di fiducia e spontaneità. In questi primi momenti si organizzano gli obiettivi e soprattutto la “strada” per   raggiungerli. Poi di incontro  in incontro il lavoro dello Psicomotricista Funzionale sarà quello di creare e strutturare  delle attività corporee motivanti,  coinvolgenti, piacevoli e soprattutto idonee ed attuabili dal soggetto. 

Da qui si evince che ogni soggetto che intraprende un percorso psicomotorio funzionale ha cucite addosso una serie di esperienze pensate per lui e per le sue particolari esigenze, che il professionista prepara solo per lui e che saranno i piccoli passi per avanzare nel suo percorso per il raggiungimento gli obiettivi e per lo sviluppo armonico del soggetto in base all’età e alle capacità.

Quello che per alcuni è solo un gioco per uno psicomotrista funzionale può essere molto di più.

 

Tutta la vita è movimento, il movimento è vita.

Ed ora lasciateci giocare.

Anna Rossi, Psicomotricista funzionale

 

Se vuoi avere maggiori informazioni su questa attività o desideri prendere un appuntamento scrivici a info@equipe.ro.it

Torna Indietro