news


Chi è il Fisiatra? Di che cosa si occupa? Ci risponde la nostra Doc

Sono la dott.ssa Berto Giulia, medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa e direttore sanitario di Equipe (sede di Rovigo) 

Spesso mi sono sentita fare questa domanda, sia dai pazienti che dai miei amici: Cosa fa il fisiatra? Che differenza c’è con il fisioterapista?

Cercherò in questo breve articolo di rispondere a questa domanda.

 

Chi è il fisiatra?

Il fisiatra, come comunemente viene chiamato, è un Medico Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa.

Questo significa che è prima laureato in Medicina e Chirurgia e dopo la laurea ha conseguito una specializzazione di almeno quattro anni (nel mio caso erano ancora cinque) nel trattamento delle patologie che causano disabilità e del percorso di recupero che ne consegue.

Le patologie che causano disabilità interessano molti ambiti della medicina ed è per questo che il Fisiatra deve avere competenze trasversali a diverse discipline (ortopedia, neurologia, età evolutiva, terapia del dolore), nonché capacità relazionali dato che il suo lavoro è un lavoro di Equipe.

Infatti il Fisiatra nella sua attività quotidiana collabora con varie figure professionali, prima tra tutti quella del fisioterapista, con il quale condivide e segue il Progetto Riabilitativo di ciascun paziente.

 

Allora quand’è che mi devo rivolgere ad un Fisiatra?

  • Quando ho un dolore acuto o cronico che risponde poco ai comuni farmaci anti-infiammatori ed ho bisogno di una diagnosi precisa ed una terapia adeguata;
  • Quando ho subito un intervento chirurgico ortopedico o sono stato ingessato per una frattura e devo intraprendere un percorso di riabilitazione per recuperare il movimento;
  • Quando ho fatto/subito un incidente stradale ed ho delle conseguenze fisiche;
  • Dopo un trauma;
  • Dopo un ictus se ho delle difficoltà motorie, del linguaggio o della deglutizione;
  • Se mi è stata fatta una diagnosi di malattia neurologica degenerativa e devo seguire un percorso riabilitativo;
  • Se sono stato a lungo ricoverato e dopo il ritorno a casa non sono più autonomo come prima.

Molti e tanti altri possono essere i motivi che ci devono condurre ad una visita specialistica Fisiatrica.

Il medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa, non cura solo la malattia, ma la disabilità che ne consegue. O meglio, come nella filosofia del Poliambulatorio Equipe, il Fisiatra cura la Persona.

 

Ma che differenza c’è con il Fisioterapista?

Il Fisioterapista è l’operatore che conosce le tecniche e le terapie fisiche ed in sinergia con il medico tratta il paziente secondo il progetto riabilitativo mettendo in atto le differenti metodologie riabilitative.

Fisiatra e Fisioterapista collaborano per la cura del paziente. Il Fisiatra valuta il paziente e decide quali sono le cure più giuste, condivide il progetto riabilitativo con il Fisioterapista che lo mette in atto.

 

Per conoscermi meglio

Mi sono laureata in Medicina e Chirurgia nel 2010 presso l’Università di Ferrara con una tesi sulla riabilitazione dell’arto superiore nei pazienti con esiti di ictus ischemico.

Successivamente ho conseguito la specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitazione (nel 2016) presso l’Università di Verona.

Durante la specializzazione ho collaborato a varie ricerche ed alla pubblicazione di alcuni articoli scientifici, prevalentemente sul trattamento della spasticità.

Da sempre ho una predilezione per le patologie neurologiche, ma durante il percorso di specializzazione ha potuto approfondire le patologie ortopediche, traumatiche e croniche.

Dopo la specializzazione ho seguito un percorso di approfondimento sulle patologie del Pavimento Pelvico e l’importanza della Riabilitazione in questi disturbi. 

 

Nel ruolo di Direttore Sanitario di Equipe mi occupo di mantenere le relazioni tra fisioterapisti e paziente nell’ottica di un sempre migliore lavoro di squadra, essendo a tutti gli effetti il medico di riferimento della struttura; collaboro nella realizzazione delle campagne comunicative del centro ed insieme ai proprietari indirizzo le scelte organizzative.

Torna Indietro